Italiano (Italia) English (United States) Français (France) Deutsch (Deutschland)
 
Dolci rilievi liberano i profumi di una natura generosa che cresce florida a metà tra i monti e il mare, nel cuore del Friuli, a San Daniele. Un luogo adagiato su un colle in un anfiteatro morenico custode di un segreto, l’inimitabile microclima. Qui le fresche correnti provenienti dalle Alpi incontrano quelle umide e calde dell’Adriatico. Qui il terreno ghiaioso attraversato dai bracci d’acqua del Tagliamento facilita il flusso continuo di correnti particolarmente favorevoli alla naturale stagionatura dei prosciutti.
Dolci rilievi liberano i profumi di una natura generosa che cresce florida a metà tra i monti e il mare, nel cuore del Friuli, a San Daniele. Un luogo adagiato su un colle in un anfiteatro morenico custode di un segreto, l’inimitabile microclima. Qui le fresche correnti provenienti dalle Alpi incontrano quelle umide e calde dell’Adriatico. Qui il terreno ghiaioso attraversato dai bracci d’acqua del Tagliamento facilita il flusso continuo di correnti particolarmente favorevoli alla naturale stagionatura dei prosciutti.
La biblioteca Guarneriana del XV sec.
La chiesa di S. Maria della Fratta del XIV sec.